ANNO ACCADEMICO 2017/2018

INTRODUZIONE ALLA CONTABILITÀ GENERALE (CO.GE.)


         UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA                              Sistema contabile: complesso di rilevazioni riferite a un determinato oggetto. Nella contabilità
                                                                                                generale si adotta il sistema del reddito che si prefigge di determinare il reddito
                                                                                                di esercizio.


                   ANNO ACCADEMICO 2017/2018
                                                                              Metodo contabile: insieme di norme con cui viene applicato un dato sistema; riguarda la forma,
                                                                                                l’ordine, il collegamento tra le scritture, il modo in cui un sistema è applicato. La
                                                                                                contabilità generale adotta il metodo della partita doppia.

          CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI
        PROF.SSA DANIELA COLUCCIA – CANALE E-M
                                                                              La contabilità generale utilizza il metodo della partita doppia applicato al sistema del reddito, si
                                                                              caratterizza per i seguenti quattro principi:

                                                                              I) Ogni fatto esterno di gestione è analizzato sotto un duplice aspetto: aspetto numerario e aspetto
                                                                              economico.
            CORSO DI ECONOMIA AZIENDALE (9 CFU)
                                                                              Sotto l’aspetto numerario, un fatto può generare:
                                                                                  - variazione della liquidità
                                                                                  - variazione dei crediti
                                                                                  - variazione dei debiti
                   ESERCITAZIONI DI CONTABILITÀ                               Le variazioni numerarie sono rilevate nei conti numerari che riguardano: liquidità, crediti e debiti
                                                                              Sotto l’aspetto economico, un fatto può generare:
                                                                                  - ricavi
                                                                                  - costi
                                                                                  - variazione di capitale
                               PRIMA PARTE:                                   Le variazioni economiche sono rilevate nei conti economici che riguardano: costi, ricavi e capitale.

•   OPERAZIONI DI COMPRAVENDITA CON I.V.A.                                    II) I fatti amministrativi sono rilevati nel momento in cui hanno manifestazione numeraria (sorge il
    LIQUIDAZIONE E PAGAMENTO DELL’I.V.A.
                                                                              credito/ debito o varia la liquidità).
•                                                                             Ne deriva che, nelle operazioni di gestione ordinarie (rilevate durante l’esercizio), è sempre
•   RISCOSSIONE DEI CREDITI E PAGAMENTO DEI DEBITI                            necessario rilevare una variazione numeraria. Nelle operazioni ordinarie di gestione può accadere
                                                                              che il fatto generi solo variazioni numerarie, mentre non è possibile che il fatto generi
•   CHIUSURA DEI CONTI (in assenza di assestamento dei conti)                 esclusivamente variazioni economiche. La variazione numeraria è sempre necessaria.

•   RIAPERTURA DEI CONTI (in assenza di assestamento dei conti)               III) I conti di natura diversa funzionano in modo antitetico: uno si movimenta in dare, l’altro si
                                                                              movimenta in avere.
•   RIPARTO DEL REDDITO DI ESERICIZIO
•   COPERTURA DELLA PERDITA DI ESERCIZIO                                      IV) In ogni rilevazione contabile, il totale delle registrazioni in DARE deve sempre coincidere con
                                                                              il totale delle registrazioni in AVERE.




Daniela Coluccia      Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità   1   Daniela Coluccia            Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                          2
FUNZIONAMENTO E CLASSIFICAZIONE DEI CONTI
Daniela Coluccia     Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità   3   Daniela Coluccia   Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità   4
1
                                                                OPERAZIONI DI ACQUISTO E DI VENDITA: RILEVAZIONE IN PARTITA DOPPIA


                                                    1) In data 19/02 la società Alfa paga, tramite cassa, fitti passivi per euro 10.000.
                                                    Redigere le scritture in partita doppia.


                                                    2) In data 6/03 la società Beta riscuote, in contanti, fitti attivi per euro 2.000.
                                                    Redigere le scritture in partita doppia.


                                                    3) In data 7/04 la società Gamma acquista materie per euro 1.000 + IVA.
                                                    Redigere le scritture in partita doppia.


                                                    4) In data 10/05 la società Delta eroga servizi di consulenza per euro 1.500 + IVA
                                                    Redigere le scritture in partita doppia.


                                                    5) In data 6/06 la società Eta riceve fattura per spese di energia per euro 600 + IVA.
                                                    Redigere le scritture in partita doppia.




Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità
                                                    6) In data 25/07 la società Iota emette una fattura di vendita di prodotti per euro 2.400 + IVA.
                                                    Redigere le scritture in partita doppia.


                                                    7) In data 23/08 la società Tao acquista merci per euro 20.000 + IVA.
                                                    Redigere le scritture in partita doppia.


                                                    8) In data 5/09 la società Zeta emette vende prodotti per euro 30.000 + IVA.
                                                    Redigere le scritture in partita doppia.
Daniela Coluccia




                                                    Daniela Coluccia              Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                    6
SOLUZIONI DI PAG. 6
Esercizio n.1                                                                              ACQUISTO E VENDITA DI BENI E SERVIZI, PAGAMENTO DEI DEBITI E RISCOSSIONE DEI CREDITI
                          19/02
Fitti passivi              a       Cassa                                    10.000
                                                                                         Esercizio n.1

Esercizio n.2                                                                            La società Boom acquista, in data 15 maggio, materie per euro 2.000 + IVA.
                          6/03
Cassa                      a       Fitti attivi                              2.000       Euro 1.000 sono pagati in contanti, il resto a dilazione.
                                                                                         In data 30 maggio, la società sottoscrive effetti passivi a due mesi a fronte del debito dilazionato.

Esercizio n.3                                                                            In data 30 luglio, gli effetti, in scadenza, sono regolarmente pagati tramite bonifico bancario.
                          7/04
Diversi                    a       Debiti verso fornitori                    1.220       Redigere le scritture in partita doppia.
Materie c/acquisti                                                  1.000
Iva ns credito                                                        220
                                                                                         Esercizio n.2
                                                                                         In data 13 febbraio, la società Bang vende prodotti per euro 5.000 + IVA.
Esercizio n.4
                          10/05
                                                                                         La società riscuote all’atto della vendita euro 1.000 in contanti e euro 2.000 tramite bonifico
Crediti vs clienti         a       Diversi                                   1.830
                           a       Ricavi di consulenza             1.500                bancario; il residuo a dilazione.
                           a       Iva ns debito                      330
                                                                                         In data 1 marzo, la società emette effetti attivi a 2 mesi a fronte del credito dilazionato.
                                                                                         In data 1 maggio, gli effetti, in scadenza, sono regolarmente incassati tramite banca.
Esercizio n.5
                          6/06
                                                                                         Redigere le scritture in partita doppia.
Diversi                    a       Debiti vs fornitori                        732
Spese di energia                                                     600
Iva ns credito                                                       132
                                                                                         Esercizio n.3
                                                                                         La società Slurp, in data 5 maggio, acquista merci per euro 3.000 + IVA.
Esercizio n.6
                          25/07
                                                                                         Euro 500 sono pagati all’atto dell’acquisto tramite bonifico bancario, il resto a dilazione.
Crediti vs clienti         a       Diversi                                   2.928
                           a       Prodotti c/vendite               2.400                In data 30 maggio, la società sottoscrive effetti passivi a un mese a fronte del debito dilazionato.
                           a       Iva ns debito                      528                In data 30 giugno, gli effetti, in scadenza, sono regolarmente pagati tramite bonifico bancario.
                                                                                         Redigere le scritture in partita doppia.
Esercizio n.7
                          23/08
Diversi                    a       Debiti vs fornitori                      24.400
Merci c/acquisti                                                  20.000                 Esercizio n.4
Iva ns credito                                                     4.400                 In data 28 luglio, la società Gnam vende prodotti per euro 10.000 + IVA.
                                                                                         La società riscuote all’atto della vendita euro 2.000 tramite bonifico bancario; il residuo a dilazione.
Esercizio n.8
                          5/09                                                           In data 1 settembre la società emette effetti attivi a 2 mesi a fronte del credito dilazionato.
Crediti vs clienti         a       Diversi                                  36.600
                           a       Prodotti c/vendite             30.000                 In data 1 novembre, gli effetti, in scadenza, sono regolarmente incassati tramite banca.
                           a       Iva ns debito                   6.600                 Redigere le scritture in partita doppia.




Daniela Coluccia     Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità               7   Daniela Coluccia             Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                          8
SOLUZIONI DI PAG. 8
                                                                                                       ACQUISTO E VENDITA DI BENI E SERVIZI CON LIQUIDAZIONE E PAGAMENTO DELL’IVA1

Esercizi numero 1 svolto in aula                                                               Esercizio n. 1

Esercizio n.2                                                                                  La società Gulp redige le seguenti operazioni:
                                   13/2
Crediti vs clienti                  a      Diversi                                 6.100           -    in data 12/01 acquista materie per euro 10.000 + IVA, con pagamento a dilazione;

                                    a      Prodotti c/vendite             5.000                    -    in data 22/01 acquista servizi per euro 4.000 + IVA; il pagamento avviene all’atto

                                    a      Iva ns debito                  1.100                         dell’acquisto tramite bonifico bancario;
                                   d.d.
Diversi                             a      Crediti vs clienti                      3.000           -    in data 30/01 vende prodotti per euro 20.000 + IVA, con riscossione a dilazione;

Banca c/c                                                                 2.000                    -    in data 31/01 liquida l’IVA di gennaio e, in data 16 febbraio, paga quanto dovuto all’Erario

Cassa                                                                     1.000                         tramite bonifico bancario.
                                   1/3
Effetti attivi                      a      Crediti vs clienti                      3.100           -    in data 1/3 ottiene un prestito bancario di euro 10.000.
                                    1/5
Banca c/c                           a      Effetti attivi                          3.100       Redigere le scritture in partita doppia relative alle operazioni sopra indicate.


                                                                                               Esercizio n. 2
                                                                                               La società Slam redige le seguenti operazioni:
Esercizio n.3
                                    5/5
                                                                                                   -    in data 10/01 acquista materie per euro 5.000 + IVA, con pagamento a dilazione;
Diversi                             a      Debiti vs fornitori                     3.660
                                                                                                   -    in data 18/01 acquista servizi per euro 2.000 + IVA; il pagamento avviene all’atto
Merci c/acquisti                                                          3.000
                                                                                                        dell’acquisto tramite bonifico bancario;
Iva ns credito                                                             660
                                   d.d.
                                    a                                                              -    in data 28/01 vende prodotti per euro 10.000 + IVA, con riscossione a dilazione;
Debiti vs fornitori                        Banca c/c                                500
                                   30/5
                                                                                                   -    in data 31/01 liquida l’IVA di gennaio e, in data 16 febbraio, paga quanto dovuto all’Erario
Debiti vs fornitori                 a      Effetti passivi                         3.160
                                   30/6
                                                                                                        tramite bonifico bancario.
Effetti passivi                     a      Banca c/c                               3.160
                                                                                               Redigere le scritture in partita doppia relative alle operazioni sopra indicate.


                                                                                               Esercizio n. 3
Esercizio n.4
                                   28/7                                                        La società Buh redige le seguenti operazioni:
Crediti vs clienti                  a      Diversi                                12.200
                                                                                                   -    in data 5/7 acquista merci per euro 10.000 + IVA, con pagamento a dilazione;
                                    a      Prodotti c/vendite           10.000
                                                                                                   -    in data 10/7 acquista servizi per euro 5.000 + IVA; il pagamento avviene all’atto
                                    a      Iva ns debito                  2.200
                                   d.d.                                                                 dell’acquisto tramite bonifico bancario;
Banca c/c                           a      Crediti vs clienti                      2.000
                                   1/9                                                             -    in data 25/07 vende prodotti per euro 20.000+ IVA, con riscossione a dilazione;
Effetti attivi                      a      Crediti vs clienti                     10.200
                                   1/11                                                            -    in data 31/7 liquida l’IVA di luglio e, in data 16 agosto, paga quanto dovuto all’Erario
Banca c/c                           a      Effetti attivi                         10.200
                                                                                                        tramite bonifico bancario.
                                                                                               Redigere le scritture in partita doppia relative alle operazioni sopra indicate.


                                                                                               1
                                                                                                 Per motivi di semplicità dei calcoli nelle soluzioni degli esercizi l’aliquota IVA applicata è pari al 20%. Si ricorda che
                                                                                               l’attuale aliquota ordinaria è pari al 22%.

Daniela Coluccia           Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità               9   Daniela Coluccia                  Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                                     10
SOLUZIONI DI PAG. 10                                     OPERAZIONI INTEGRATIVE RELATIVE ALLA COMPRAVENDITA: RESI, SCONTI, ABBUONI, ANTICIPI
Esercizio n. 1 svolto in aula

                                                                                                     Resi su acquisti
Esercizio n. 2                                                                                       Può accadere che i beni acquistati, dei quali si è già ricevuta e contabilizzata la fattura di acquisto,
                                     10/01
Diversi                                a       Debiti vs fornitori                      6.100        possano essere restituiti perché difettosi e non conformi con quanto richiesto.
                                                                                                     In tale ipotesi, occorre rettificare il costo di acquisto mediante l’apertura di un mastrino ad hoc
Materie c/acquisti                                                             5.000                 denominato “resi su acquisti” (c/economico di reddito acceso a rettifiche di costi di esercizio).
Iva ns credito                                                                 1.100                 A fronte della restituzione l’azienda può emettere:
                                     18/01                                                           a) una nota di accredito: l’azienda decide di non modificare l’IVA della fattura originaria che a fine
Diversi                                a       Debiti vs fornitori                      2.440        mese sarà comunque compensata con l’erario; oppure
Spese per servizi                                                              2.000                 b) una nota di variazione: l’azienda decide di rettificare (e ridurre) l’IVA contenuta nella prima
                                                                                                     fattura.
Iva ns credito                                                                  440                  La restituzione della merce comporterà naturalmente la riduzione del debito maturato verso il
                                      d.d.
Debiti vs fornitori                    a       Banca c/c                                2.440        proprio fornitore.
                                     28/01
Crediti vs clienti                     a       Diversi                                 12.200        Esempio
                                       a       Prodotti c/vendite            10.000                  a) La società Alfa emette una nota di accredito per la restituzione di materie acquistate di importo
                                                                                                     pari a € 100:
                                       a       Iva ns debito                   2.200
                                     31/01
Iva ns debito                          a       Erario c/IVA                             2.200        Debiti vs fornitori                  a    Resi su acquisti                                    100
                                      d.d.
Erario c/IVA                           a       Iva ns credito                           1.540
                                     16/02                                                           b) La società Alfa emette una nota di variazione per la restituzione di materie di importo pari a €
Erario c/IVA                           a       Banca c/c                                 660         100+ IVA:

                                                                                                     Debiti vs fornitori                  a    Diversi                                             122
Esercizio n. 3
                                     05/07                                                                                                     Resi su acquisti                        100
Diversi                                a       Debiti vs fornitori                     12.200
                                                                                                                                               Iva ns credito                           22
Materie c/acquisti                                                           10.000
Iva ns credito                                                                 2.200
                                     10/07
Diversi                                a       Debiti vs fornitori                      6.100
                                                                                                     Sconti su acquisti
Spese per servisi                                                              5.000                 In alcuni casi, il fornitore può concedere al cliente sconti sull’importo dei beni acquistati. Gli sconti
                                                                                                     compaiono e sono contabilizzati in fattura. In tale ipotesi, occorre movimentare il conto “sconti
Iva ns credito                                                                 1.100
                                      d.d.                                                           attivi” (c/economico di reddito acceso a ricavi di esercizio). La base imponibile sulla quale
Debiti vs fornitori                    a       Banca c/c                                6.100        applicare l’IVA sarà pari al prezzo scontato.
                                     25/07
Crediti vs clienti                     a       Diversi                                 24.400
                                                                                                     Esempio
                                       a       Prodotti c/vendite            20.000                  La società Alfa riceve fattura per l’acquisto di merci dell’importo di euro 110+IVA. Sul prezzo del
                                                                                                     bene è applicato uno sconto di euro 10.
                                       a       Iva ns debito                   4.400
                                     31/07
Iva ns debito                          a       Erario c/IVA                             4.400        Diversi                              a    Diversi                                             132
                                      d.d.
Erario c/IVA                           a       Iva ns credito                           3.300        Merci c/acquisti                                                                  110
                                     16/08
Erario c/IVA                           a       Banca c/c                                1.100        Iva ns credito                                                                     22
                                                                                                                                               Sconti attivi                            10
                                                                                                                                               Debiti vs fornitori                     122

Daniela Coluccia                Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità               11   Daniela Coluccia             Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                         12
Abbuoni su acquisti
In alcune ipotesi, il fornitore può concedere uno sconto dopo l’emissione della fattura, durante il          Resi su vendite
momento del pagamento del debito. In questo caso, lo sconto non compare in fattura e non incide              Può accadere che i beni venduti, dei quali si è già emessa e contabilizzata la fattura, possano essere
sull’IVA. Si tratta, infatti, di un abbuono sul debito e non sul prezzo dei beni acquistati. In tale         restituiti dai clienti perché difettosi e non conformi con quanto richiesto.
situazione, è necessario movimentare il conto “abbuoni attivi” (c/economico di reddito acceso a              In tale ipotesi, occorre rettificare il ricavo di vendita mediante l’apertura di un mastrino ad hoc
ricavi di esercizio).                                                                                        denominato “resi su vendite” (c/economico di reddito acceso a rettifiche di ricavi di esercizio).
                                                                                                             A fronte della restituzione l’azienda può emettere:
Esempio                                                                                                      a) una nota di accredito: l’azienda decide di non modificare l’IVA della fattura originaria che a fine
La società Alfa paga tramite bonifico un debito vs fornitori di euro 105 dopo aver ricevuto un               mese sarà comunque compensata con l’erario; oppure
abbuono di 5 euro.                                                                                           b) una nota di variazione: l’azienda decide di rettificare (e ridurre) l’IVA contenuta nella prima
                                                                                                             fattura.
Debiti vs fornitori                  a     Diversi                                             105           La restituzione della merce comporterà naturalmente la riduzione del credito maturato verso il
                                                                                                             proprio cliente.
                                           Banca c/c                               100
                                           Abbuoni attivi                            5                       Esempio
                                                                                                             a) La società Alfa emette una nota di accredito per la restituzione di materie vendute di importo pari
                                                                                                             a € 100:
Anticipi a fornitori (acconti)
Nella pratica può accadere che le aziende versino ai propri fornitori acconti sugli acquisti prima di
                                                                                                             Resi su vendite                     a    Crediti verso clienti                              100
ricevere la fattura. Tale ipotesi si verifica in tutte le operazioni di acquisto on line. Le aziende prima
pagano l’acquisto e successivamente ricevono i beni acquistati con la relativa fattura.
In questo caso, l’operazione è contabilizzata mediante una permutazione numeraria, nella quale               b) La società Alfa emette una nota di variazione per la restituzione di materie di importo pari a €
l’uscita di denaro è compensata dall’anticipo che rappresenta un credito vs il fornitore; tale credito       100+ IVA:
sarà successivamente stornato al momento del ricevimento della fattura di acquisto. L’acconto è
contabilizzato nel conto “anticipi a fornitori” o “acconti a fornitori” (c/numerario assimilato attivo).     Diversi                             a    Crediti verso clienti                              122
                                                                                                             Resi su vendite                                                                 100
Esempio
L’azienda Alfa, in data 10 gennaio, versa mediante bonifico un acconto di euro 100 al fornitore              Iva ns debito                                                                     22
Beta.
In data 20/01 la società Alfa riceve fattura dalla società Beta per l’acquisto di materie di euro
200+IVA.
                                                                                                             Sconti su vendite
Anticipi a fornitori                 a     Banca c/c                                           100
                                                                                                             In alcuni casi, l’azienda può concedere al proprio cliente sconti sull’importo dei beni venduti. Gli
Diversi                              a     Debiti vs fornitori                                 244           sconti compaiono e sono contabilizzati in fattura. In tale ipotesi occorre movimentare il conto
                                                                                                             “sconti passivi” (c/economico di reddito acceso a costi di esercizio). La base imponibile sulla quale
Materie c/acquisti                                                                 200
                                                                                                             applicare l’IVA sarà pari al prezzo scontato.
Iva ns credito                                                                      44
                                                                                                             Esempio
Debiti vs fornitori                  a     Anticipi a fornitori                                100
                                                                                                             La società Alfa emette fattura per la vendita di merci dell’importo di euro 110+IVA. Sul prezzo del
                                                                                                             bene è applicato uno sconto di euro 10.
Dopo lo storno degli acconti, il debito residuo da pagare al proprio fornitore ammonta a euro 144.
                                                                                                             Diversi                             a    Diversi                                            132
Se a fronte dell’anticipo ricevuto il fornitore emette fattura, è necessario considerare anche l’IVA.
                                                                                                             Crediti verso clienti                                                           122
Esempio
L’azienda Alfa, in data 10 gennaio, riceve fattura per il versamento mediante bonifico di un acconto         Sconti passivi                                                                    10
di euro 100+IVA al fornitore Beta
                                                                                                                                                      Merci c/vendite                        110
 Diversi                              a     Banca                                            122
                                                                                                                                                      Iva ns debito                            22
Anticipi a fornitori                                                               100
Iva ns credito                                                                      22


Daniela Coluccia             Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                         13    Daniela Coluccia            Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                         14
Abbuoni su vendite
In alcune ipotesi, l’azienda può concedere al proprio cliente uno sconto dopo l’emissione della
                                                                                                                                                      BILANCIO DI VERIFICA
fattura, durante il momento della riscossione del credito. In questo caso, lo sconto non compare in
fattura e non incide sull’IVA. Si tratta, infatti, di un abbuono sul credito e non sul prezzo dei beni
venduti. In tale situazione, è necessario movimentare il conto “abbuoni passivi” (c/economico di          Libro mastro:
reddito acceso a costi di esercizio).
                                                                                                                                Cassa                                                        Capitale netto
Esempio                                                                                                           400                        200                                                                 400
La società Alfa riscuote tramite bonifico un credito verso clienti di euro 105, concedendo al proprio             300                        240
cliente un abbuono di 5 euro.                                                                                                                10
                                                                                                                                             200
Diversi                             a    Crediti verso clienti                              105
Banca c/c                                                                       100
Abbuono passivo                                                                    5                                        Impianti                                                       Debiti vs fornitori
                                                                                                                  200                                                               240                          240
Anticipi da clienti                                                                                                                                                                 200                          300
Nella pratica può accadere che le aziende ricevano dai propri clienti acconti sulle vendite prima di
emettere la fattura.
In questo caso, l’operazione è contabilizzata mediante una permutazione numeraria, in quanto
l’entrata viene compensata con l’anticipo ricevuto che rappresenta un debito vs il cliente; tale debito                 Merci c/acquisti                                                   Crediti vs clienti
sarà successivamente stornato con il credito maturato al momento dell’emissione della fattura di                  250                                                               600                          300
vendita. L’acconto è contabilizzato nel conto “anticipi da clienti” o “acconti da clienti”
(c/numerario assimilato passivo).

Esempio
L’azienda Alfa, in data 10 gennaio, riceve mediante bonifico un acconto di euro 100 dal cliente                         Prodotti c/vendite                                                    Fitti passivi
Beta.
In data 20/01 la società Alfa emette fattura alla società Beta per la vendita di materie di euro                                             500                                    200
200+IVA.

Banca                               a    Anticipi da clienti                                100
Crediti verso clienti               a    Diversi                                            244
                                         Materie c/acquisti                     200
                                                                                                          Bilancio di verifica:
                                         Iva ns debito                            44
                                                                                                          CONTI                                      TOTALI                                ECCEDENZE
Anticipi da clienti                 a    Crediti verso clienti                              100
                                                                                                                                             DARE              AVERE               DARE                         AVERE
Dopo lo storno degli anticipi, il credito residuo da riscuotere dal proprio cliente ammonta a euro        Cassa                               700               650                 50
144.                                                                                                      Capitale netto                       −                400                                              400
                                                                                                          Impianti                            200                −                  200
Se a fronte dell’anticipo ricevuto l’azienda emette fattura, è necessario considerare anche l’IVA.        Debiti vs fornitori                 440               540                                              100
Esempio                                                                                                   Merci c/acquisti                    250                −                  250
L’azienda Alfa emette, in data 10 gennaio, fattura per la ricezione mediante bonifico un acconto di       Crediti vs clienti                  600               300                 300
euro 100 dal cliente Beta.                                                                                Prodotti c/vendite                   −                500                                              500
 Banca c/c                            a   Diversi                                           122           Fitti passivi                       200                −                  200
                                                                                                          TOTALE                             2.390             2.390               1.000                         1.000
                                         Anticipi da clienti                    100
                                         Iva ns debito                            22


Daniela Coluccia            Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                       15    Daniela Coluccia                   Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                           16
ESERCIZIO    RIEPILOGATIVO                                             Bilancio di verifica al 31/12:
                                                                                                            CONTI                        TOTALE DARE TOTALE AVERE                          ECCEDENZE          ECCEDENZE
A) In data 8/12/n il signor Rossi costituisce una impresa individuale mediante un conferimento di
                                                                                                                                                                                                 DARE                AVERE
denaro in banca pari a euro 50.000. L’azienda neo-costituita effettua le seguenti operazioni:
                                                                                                            Banca                                     50.000                 36.000              14.000
    -   in data 10/12 acquista un impianto per euro 30.000 + IVA; euro 10.000 sono pagate all’atto          Capitale netto                                 −                 50.000                                      50.000
        dell’acquisto mediante bonifico bancario, il resto a dilazione;                                     Impianti                                  30.000                      −              30.000
                                                                                                            Debiti vs fornitori                       36.600                 48.800                                      12.200
    -   in data 12/12 acquista materie per euro 10.000 + IVA, con pagamento a dilazione;
                                                                                                            Merci c/acquisti                          10.000                      −              10.000
    -   in data 28/12 vende prodotti per euro 20.000 + IVA; la riscossione avviene in contanti con la       Prodotti c/vendite                             −                 20.000                                      20.000
        concessione al cliente di un abbuono di euro 400;                                                   Cassa                                     24.000                      −                 4.000
    -   in data 30/12 paga tramite bonifico il debito residuo dell’acquisto dell’impianto relativo alla     Abbuoni attivi                                 -                    600                                        600
        fattura del 10/12, ottenendo dal fornitore un abbuono di euro 600;                                  Abbuoni passivi                              400                                        400
                                                                                                            Erario c/IVA                               8.800                  4.400               4.400
    -   in data 31/12 liquida l’IVA del periodo. Il credito maturato è portato a nuovo, a                   TOTALE                                   163.800                163.800              82.800                  82.800
        compensazione dei debiti IVA futuri.
Redigere le scritture in partita doppia relative alle operazioni sopra indicate.
Redigere il bilancio di verifica al 31/12.
                                                                                                            Scritture di chiusura (in ipotesi di assenza di assestamento):
Redigere il bilancio contabile al 31/12 ipotizzando l’assenza di scritture di assestamento.

                                                                                                            C/E                               a     Diversi                                10.400
                                                                                                                                                    Merci c/acquisti              10.000
                                                                                                                                                    Abbuoni passivi                  400
                                                                                                            Diversi                           a     C/E                                    20.600
                                              SOLUZIONE:
                                                                                                            Prodotti c/vendite                                                    20.000
                                                                                                            Abbuoni attivi                                                           600
Banca c/c                              a      Capitale netto                                  50.000
Diversi                                a      Debiti vs fornitori                             36.600        C/E                               a     Utile di esercizio                     10.200
Impianti                                                                           30.000                   SP                                a     Diversi                                72.400
Iva ns credito                                                                      6.600                                                     a     Cassa                         24.000
Debiti vs fornitori                    a      Banca c/c                                       10.000                                          a     Banca c/c                     14.000
                                                                                                                                              a     Impianti                      30.000
Diversi                                a      Debiti vs fornitori                             12.200
                                                                                                                                              a     Erario c/IVA                   4.400
Merci c/acquisti                                                                   10.000
Iva ns credito                                                                      2.200
                                                                                                            Diversi                           a     SP                                     72.400
Crediti vs clienti                     a      Diversi                                         24.400
                                                                                                            Debiti vs fornitori                                                   12.200
                                       a      Prodotti c/vendite                   20.000                   Capitale netto                                                        50.000
                                       a      Iva ns debito                         4.400                   Utile di esercizio                                                    10.200
Diversi                                a      Crediti vs clienti                               4.000
Cassa                                                                               3.600
Abbuoni passivi                                                                       400
Debiti vs fornitori                    a      Diversi                                         26.600
                                                                                                            Bilancio di esercizio (valori espressi in €):
                                              Banca c/c                            26.000
                                              Abbuoni attivi                          600                                         CE anno n                                                    SP 31/12/n
Erario c/IVA                           a      Iva ns credito                                   8.800        Merci                  Prodotti                              Cassa              24.000 Debiti vs fornitori      12.200
                                                                                                            c/ acquisti     10.000 c/vendite              20.000         Banca c/c          14.000 Capitale netto           50.000
Iva ns debito                          a      Erario c/IVA                                     4.400
                                                                                                            Abbuoni passivi    400 Abbuoni attivi            600         Impianti           30.000 Utile d’ex.              10.200
                                                                                                                                                                         Erario c/IVA        4.400
                                                                                                            Tot.costi d’ex. 10.400 Tot. ricavi d’ex.      20.600
                                                                                                            Utile d’ex.     10.200
                                                                                                            Tot. a pareggio 20.600 Tot. a pareggio        20.600         Totale             72.400 Totale                   72.400




Daniela Coluccia             Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                         17   Daniela Coluccia                  Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                                   18
ESERCIZIO RIEPILOGATIVO                                                                                         SOLUZIONE DI PAG. 192
B) In data 10/08/n il signor Rossi costituisce una società a responsabilità limitata mediante un
conferimento di denaro in cassa pari a euro 400.                                                            Scritture di gestione:

L’imprenditore svolge durante l’esercizio n le seguenti operazioni:
                                                                                                            Cassa                                         a       Capitale sociale                                             400
•   in data 20/8 acquista un impianto per euro 200 + IVA, con pagamento dilazionato;
                                                                                                            Diversi                                       a       Debiti vs fornitori                                          240
•   in data 30/08 sottoscrive effetti passivi a due mesi a fronte del debito contratto in data 20/8;        Impianti                                                                                               200
                                                                                                            Iva ns credito                                                                                          40
•   in data 5/09 acquista merci per euro 250+ IVA, di cui 200 pagati in contanti tramite cassa e il         Debiti vs fornitori                           a       Effetti passivi                                              240
    resto a dilazione;                                                                                      Diversi                                       a       Debiti vs fornitori                                          300
                                                                                                            Merci c/acquisti                                                                                       250
•   in data 28/09 cede prodotti per euro 500 + IVA; euro 300 sono incassati in contanti, il resto a         Iva ns credito                                                                                          50
                                                                                                            Debiti vs fornitori                           a       Cassa                                                        200
    dilazione;                                                                                              Crediti vs clienti                            a       Diversi                                                      600
•   in data 30/10 paga in contanti gli effetti passivi sottoscritti in data 20/08;                                                                        a       Prodotti c/vendite                               500
                                                                                                                                                          a       Iva ns debito                                    100
•   in data 31/10 liquida l’IVA e – in data 16/11 – paga il dovuto tramite cassa;                           Cassa                                         a       Crediti vs clienti                                           300
                                                                                                            Effetti passivi                               a       Cassa                                                        240
•   in data 31/12 paga in contanti fitti passivi per euro 200.                                              Erario c/IVA                                  a       Iva ns credito                                                90
Il candidato proceda a:                                                                                     Iva ns debito                                 a       Erario c/IVA                                                 100
                                                                                                            Erario c/IVA                                  a       Cassa                                                         10
−redigere le scritture in partita doppia relative alle operazioni descritte;                                Fitti passivi                                 a       Cassa                                                        200
−redigere il bilancio di verifica;
−redigere le scritture di chiusura e il bilancio di esercizio (in ipotesi di assenza dell’assestamento
dei conti);
                                                                                                            Bilancio di verifica:
−redigere le scritture di riapertura;
−redigere le scritture di distribuzione dell’utile nelle seguenti ipotesi:
                                                                                                            CONTI                            ECCEDENZE DARE ECCEDENZE AVERE
    -   euro 2,5 accantonati in una riserva non disponibile (imposta per legge);                            Cassa                                                 50
    -   5% accantonamento a riserva legale;                                                                 Capitale netto                                                                  400
                                                                                                            Impianti                                            200
    -   25% accantonamento a riserva straordinaria;                                                         Debiti vs fornitori                                                             100
                                                                                                            Merci c/acquisti                                    250
    -   5% compenso agli amministratori;                                                                    Crediti vs clienti                                  300
    -   60% dividendo agli azionisti.                                                                       Prodotti c/vendite                                                              500
                                                                                                            Fitti passivi                                       200
                                                                                                            TOTALE                                            1.000                       1.000




                                                                                                            2
                                                                                                              Per motivi di semplicità dei calcoli nelle soluzioni dell’esercizio l’aliquota IVA applicata è pari al 20%. Si ricorda che
                                                                                                            l’attuale aliquota ordinaria è pari al 22%.

Daniela Coluccia              Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                        19   Daniela Coluccia                  Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                                      20
NATURA DEI CONTI
Scritture di chiusura (in ipotesi di assenza di assestamento):

                                                                                                                           Il candidato indichi la natura completa dei seguenti conti:
C/E                               a      Diversi                                     450
                                  a      Merci c/acquisti             250                                                  o Cassa
                                  a      Fitti passivi                200
Prodotti c/vendite                a      C/E                                         500                                   o Materie c/acquisti
C/E                               a      Utile di esercizio                           50
SP                                a      Diversi                                     550
                                  a      Cassa                         50                                                  o Crediti verso clienti
                                  a      Impianti                     200
                                  a      Crediti vs clienti           300
Diversi                           a      SP                                          550                                   o IVA ns debito
Debiti vs fornitori                                                   100
Capitale netto                                                        400                                                  o Abbuoni attivi
Utile di esercizio                                                     50

                                                                                                                           o Debiti verso fornitori

Bilancio di esercizio:                                                                                                     o Sconti passivi
                      CE anno n                                                      SP 1/1/n−−31/12/n
Merci c/ acquisti     250 Prodotti c/vendite       500          Cassa                       50 Debiti vs fornitori   100
Fitti passivi         200                                       Impianti                   200 Capitale netto        400
                                                                                                                           o Prodotti c/vendite
                                                                Crediti vs clienti         300 Utile d’ex.            50
Tot. costi d’ex.      450 Tot. ricavi d’ex.        500
                                                                                                                           o Erario c/IVA
Utile d’ex.            50
Tot. a pareggio       500 Tot. a pareggio          500          Totale                     550 Totale                550
                                                                                                                           o Effetti attivi


Scritture di riapertura e di riparto dell’utile:                                                                           o Impianti

Diversi                                        a     Diversi                                                         550
Cassa                                                                                                     50               o IVA ns credito
Clienti                                                                                                  200
Impianti                                                                                                 300               o Merci c/acquisti
                                               a     Capitale netto                                      400
                                               a     Utile d’esercizio                                    50
                                               a     Debiti verso fornitori                              100               o Spese di consulenza
Utile d’esercizio                              a     Diversi                                                         50
                                               a     Riserva non disponibile                             2,5               o Macchinari
                                               a     Riserva legale                                      2,5
                                               a     Riserva straordinaria                              12,5
                                               a     Amministratori c/competenze                         2,5               o Banca c/c attivo
                                               a     Azionisti c/dividendi                               30
                                                                                                                           o Effetti passivi

                                                                                                                           o Fitti passivi




Daniela Coluccia                  Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                                  21    Daniela Coluccia            Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità   22
SOLUZIONE DI PAG. 22                                                                       VOCI IN BILANCIO


                                                                                         Il candidato proceda all’inserimento dei seguenti conti negli schemi di bilancio:
Il candidato indichi la natura completa dei seguenti conti:

o Cassa        c/numerario certo attivo

o Materie c/acquisti          c/economico di reddito acceso a costi di esercizio         Macchinari                                         Debiti vs fornitori
                                                                                         Merci c/acquisti                                   Iva ns debito
o Crediti verso clienti       c/numerario assimilato attivo
                                                                                         Prodotti c/vendite                                 Fitti attivi
                                                                                         Capitale sociale                                   Effetti attivi
o IVA ns debito        c/numerario assimilato passivo
                                                                                         Crediti vs clienti                                 Perdita di esercizio
o Abbuoni attivi              c/economico di reddito acceso a ricavi d’esercizio         Banca c/c (attivo)                                 Impianti
                                                                                         Utile di esercizio                                 Sconti passivi
o Debiti verso fornitori      c/numerario assimilato passivo
                                                                                         Iva ns credito                                     Erario c/IVA (passivo)
                                                                                         Cassa                                              Spese di consulenza
o Sconti passivi              c/economico di reddito acceso a costi di esercizio
                                                                                         Ricavi da servizi                                  Effetti passivi
o Prodotti c/vendite          c/economico di reddito acceso a ricavi di esercizio        Abbuoni attivi                                     Resi su vendite

o Erario c/IVA         c/numerario assimilato
                                                                                                                            SOLUZIONE VOCI IN BILANCIO

o Effetti attivi       c/numerario assimilato attivo
                                                                                                                              Stato Patrimoniale 31/12/n
                                                                                         Macchinari                                       Capitale sociale
o Impianti             c/economico di reddito acceso a costi pluriennali
                                                                                         Crediti vs clienti                               Utile d’ex.
                                                                                         Banca c/c (attivo)                               Debiti vs fornitori
o IVA ns credito       c/numerario assimilato attivo                                     Iva ns credito                                   Iva ns debito
                                                                                         Cassa                                            Erario c/IVA (passivo)
                                                                                         Effetti attivi                                   Effetti passivi
o Merci c/acquisti c/economico di reddito acceso a costi di esercizio
                                                                                         Perdita d’ex.
                                                                                         Impianti
o Spese di consulenza         c/economici di reddito acceso a costi di esercizio

o Macchinari           c/economico di reddito acceso a costi pluriennali
                                                                                                                              Conto Economico anno n
                                                                                         Merci c/acquisti                                Prodotti c/vendite
o Banca c/c attivo c/numerario certo attivo                                              Utile d’ex.                                     Ricavi da servizi
                                                                                         Sconti passivi                                  Fitti attivi
                                                                                         Resi su vendite                                 Abbuoni attivi
o Effetti passivi      c/numerario assimilato passivo
                                                                                         Spese di consulenza                             Perdita d’ex.

o Fitti passivi        c/economico di reddito acceso a costi d’esercizio




Daniela Coluccia            Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità       23   Daniela Coluccia            Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità       24
RIAPERTURA DEI CONTI E COPERTURA DELLA PERDITA DI ESERCIZIO                                                                                      ESERCIZI RIEPILOGATIVI3
La società Alfa ha redatto nell’anno n il seguente bilancio di esercizio (importi espressi in
                                                                                                                         La società Spile vende, in data 7/4, prodotti per euro 6.000 + IVA. Euro 2.500 sono incassati
euro/migliaia).
                                                                                                                         tramite conto corrente bancario, il resto a dilazione.
               Conto economico anno n                                             Stato Patrimoniale 31/12/n             In data 22/4 la società emette effetti attivi a fronte del credito dilazionato. Dopo un mese gli effetti,
Materie c/acquisti     400   Prodotti c/vendite      500            Banca c/c             200   Fornitori         300    in scadenza, vengono regolarmente incassati tramite banca.
Salari e stipendi      200   Ricavi da servizi       100            Clienti               400   Mutui passivi     600    Redigere le scritture in partita doppia.
Spese per utenze       100   Altri ricavi d’ex.      200            Effetti attivi         50   CS                500                                                        ***
Altri costi d’ex.      150                                          Impianti              400   Riserva legale     50
                                                                    Macchinari            500   Riserva
                                                                                                straordinaria     150
                                                                                                                         La società Banna acquista, in data 12/10, materie per euro 5.000 + IVA, con pagamento dilazionato.
Tot. costi d’ex.       850   Tot. ricavi d’ex.       800            Perdita                50                            In data 30/11 la società salda il proprio debito con bonifico bancario a favore del proprio fornitore.
                                                                    d’esercizio                                          Redigere le scritture in partita doppia.
                             Perdita d’esercizio      50                                                                                                                    ***
Tot. a pareggio        850   Tot. a pareggio         850            Totale              1.600   Totale           1.600
                                                                                                                         La società Buddy acquista, in data 10/5, un macchinario a un prezzo di euro 10.000 + IVA.
                                                                                                                         La metà dell’importo dovuto è pagata tramite bonifico bancario, il resto a dilazione.
Durante l’esercizio n+1 l’assemblea degli azionisti stabilisce che la perdita d’esercizio sia coperta                    In data 20/5 la società sottoscrive effetti passivi a fronte del debito dilazionato. Il 20/7 gli effetti, in
nel modo che segue:                                                                                                      scadenza, sono regolarmente pagati tramite bonifico bancario.
    - Euro 20 siano coperti mediante reintegro da parte degli azionisti.                                                 Redigere le scritture in partita doppia.
    - Il residuo è riportato a nuovo come perdita dell’esercizio precedente.                                                                                                 ***
    - Redigere le scrittura in P.D. relative alla riapertura dei conti e alla copertura della perdita.                   In data 10/9 il signor Skize costituisce una società con capitale sociale pari a euro 300.000 con
                                                                                                                         apporto di denaro in cassa.
                                                                                                                         Durante l’esercizio si rilevano i seguenti fatti di gestione.
                                                                                                                             - In data 12/10, l’azienda acquista un impianto per euro 100.000 + IVA; l’importo è pagato in
SOLUZIONE:                                                                                                                       contanti.
                                                                                                                             - In data 15/10, l’azienda acquista materie per euro 10.000 + IVA. L’azienda sottoscrive, in
Diversi                                          a    Diversi                                     1.600.000                      data 20/10, effetti passivi a tre mesi a fronte del debito contratto.
Banca c/c                                                                                 200.000                            - In data 20/11, l’impresa vende prodotti per euro 15.000 + IVA. Euro 5.000 sono riscossi in
Clienti                                                                                   400.000
                                                                                                                                 contanti, il resto a dilazione.
Effetti attivi                                                                             50.000
Impianti                                                                                  400.000
                                                                                                                             - In data 30/11, l’impresa liquida l’IVA del periodo; il credito rilevato nel trimestre è portato a
Macchinari                                                                                500.000                                compensazione nel trimestre successivo.
Perdita d’esercizio                                                                        50.000                            - In data 31/12 la società paga in contanti fitti passivi per euro 3.000.
                                                 a    Fornitori                           300.000 1.600.000              Redigere le scritture in partita doppia, le scritture di chiusura al 31/12 (in ipotesi di assenza di
                                                 a    Mutui passivi                       600.000                        assestamento dei conti), il bilancio di esercizio e le scritture di riapertura all’1/1.
                                                 a    Capitale sociale                    500.000                        In data 30/04 dell’esercizio successivo, l’assemblea stabilisce che l’utile rilevato sia così ripartito:
                                                 a    Riserva legale                       50.000                            - il 5% è accantonato a riserva legale;
                                                 a    Riserva straordinaria               150.000                            - il 10% è accantonato a riserva statutaria;
Diversi                                          a    Perdita d’esercizio                            50.000                  - il 20% è accantonato a riserva straordinaria;
Azionisti c/reintegro                            a                                         20.000                            - il 5% è distribuito agli amministratori come compenso all’opera prestata;
Perdita dell’esercizio precedente                                                          30.000                            - la parte restante (60%) è distribuita agli azionisti sotto forma di dividendi.
                                                                                                                         Redigere le scritture di distribuzione dell’utile di esercizio.
                                                                                                                                                                             ***
                                                                                                                         La società Alfa effettua le seguenti operazioni:
                                                                                                                             - in data 10/01 acquista materie per euro 8.000 + IVA, con pagamento a dilazione;
                                                                                                                             - in data 18/01 acquista servizi per euro 2.000 + IVA; il pagamento avviene all’atto
                                                                                                                                 dell’acquisto tramite bonifico bancario;
                                                                                                                             - in data 28/01 vende prodotti per euro 14.000 + IVA, con riscossione a dilazione;
                                                                                                                             - in data 31/01 liquida l’IVA di gennaio e, in data 16 febbraio, paga quanto dovuto tramite
                                                                                                                                 bonifico bancario.
                                                                                                                         3
                                                                                                                           Per motivi di semplicità dei calcoli nelle soluzioni dell’esercizio l’aliquota IVA applicata è pari al 20%. Si ricorda che
                                                                                                                         l’attuale aliquota ordinaria è pari al 22%.

Daniela Coluccia                  Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                                25    Daniela Coluccia                  Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                                      26
Redigere le scritture in partita doppia relative alle operazioni sopra indicate.                                Sia dato il seguente bilancio di verifica:

La società Beta effettua le seguenti operazioni:                                                                CONTI                                           ECCEDENZE DARE          ECCEDENZE AVERE
   - in data 5/7 acquista merci per euro 15.000 + IVA, con pagamento a dilazione;                               Cassa                                                     1.000
   - in data 10/7 acquista servizi per euro 4.000 + IVA; il pagamento avviene all’atto                          Banca                                                     8.000
       dell’acquisto tramite bonifico bancario;                                                                 Crediti vs clienti                                        6.000
   - in data 25/07 vende prodotti per euro 20.000+ IVA, con riscossione a dilazione;                            Effetti passivi                                                                          10.000
   - in data 31/7 liquida l’IVA di luglio (l’eventuale debito è pagato tramite bonifico bancario in             Merci c/acquisti                                          22.000
       data 16/08, mentre l’eventuale credito è portato a nuovo e compensato con l’IVA del                      Prodotti c/vendite                                                                       32.000
       periodo successivo).                                                                                     Salari e stipendi                                         10.000
Redigere le scritture in partita doppia relative alle operazioni sopra indicate.                                Debiti verso fornitori                                                                    6.000
                                                                                                                Impianti                                                   5.000
                                                      ***                                                       Macchinari                                                10.000
                                                                                                                Ricavi da servizi                                                                         2.000
La società Gulp, in data 5 maggio, acquista merci per euro 8.000 + IVA.                                         Capitale sociale                                                                         12.000
Euro 1.600 sono pagati all’atto dell’acquisto tramite bonifico bancario, il resto a dilazione.                  TOTALE                                                    62.000                         62.000
In data 30 maggio, la società sottoscrive effetti passivi a un mese a fronte del debito dilazionato.
In data 30 giugno, gli effetti, in scadenza, sono regolarmente pagati tramite bonifico bancario.                Si proceda a redigere le scritture di chiusura in P.D. (in ipotesi di assenza delle operazioni di
Redigere le scritture in partita doppia.                                                                        assestamento) e il bilancio di esercizio.
                                                   ***

In data 28 luglio, la società Slurp vende prodotti per euro 20.000 + IVA.                                                                                               ***
La società riscuote all’atto della vendita euro 2.000 tramite assegni euro 2.000 mediante bonifico
bancario; il residuo a dilazione.
In data 1 settembre la società emette effetti attivi a 2 mesi a fronte del credito dilazionato.                 La società Alfa ha redatto nell’anno n il seguente bilancio di esercizio (importi espressi in
In data 1 novembre, gli effetti, in scadenza, sono regolarmente incassati tramite banca.                        euro/migliaia).
Redigere le scritture in partita doppia.
                                                   ***                                                                        Conto economico anno n                                       Stato Patrimoniale 31/12/n
                                                                                                                Materie c/acquisti   100   Prodotti c/vendite     150         Banca c/c             50    Fornitori         80
La società Alfa ha redatto nell’anno n il seguente bilancio di esercizio (importi espressi in                   Salari e stipendi     70   Ricavi da servizi       40         Clienti              100    Mutui passivi    200
                                                                                                                Spese per utenze      20   Plusvalenze             20         Effetti attivi        20    CS               200
euro/migliaia).                                                                                                 Altri costi d’ex.     10   Altri ricavi d’ex.      10         Impianti             150    Riserva legale    10
                                                                                                                                                                              Macchinari           200    Riserva
              Conto economico anno n                                     Stato Patrimoniale 31/12/n                                                                                                       straordinaria     10
Materie c/acquisti   300   Prodotti c/vendite   500         Banca c/c            200   Fornitori         300    Tot. costi d’ex.     200   Tot. ricavi d’ex.      220                                     Utile d’ex.       20
Salari e stipendi    200   Ricavi da servizi    100         Clienti              500   Mutui passivi     600    Utile d’esercizio     20
Spese per utenze      50   Altri ricavi d’ex.   200         Effetti attivi        50   CS                400    Tot. a pareggio      220   Tot. a pareggio        220         Totale               520    Totale           520
Altri costi d’ex.    150                                    Impianti             350   Riserva legale     50
                                                            Macchinari           500   Riserva
                                                                                       straordinaria     150
Tot. costi d’ex.     700   Tot. ricavi d’ex.    800                                    Utile d’ex.       100    Durante l’esercizio n+1 l’assemblea degli azionisti stabilisce che l’utile rilevato nell’anno n sia così
Utile d’esercizio    100                                                                                        ripartito:
Tot. a pareggio      800   Tot. a pareggio      800         Totale             1.600   Totale           1.600       - 5% a riserva legale;
                                                                                                                    - 10% a riserva straordinaria;
                                                                                                                    - 5% come compenso agli amministratori;
Durante l’esercizio n+1 l’assemblea degli azionisti stabilisce che l’utile rilevato nell’anno n sia così            - la parte residua come dividendo agli azionisti.
ripartito:                                                                                                      Il candidato proceda a redigere in partita doppia le scritture di riapertura all’1/1 dell’esercizio n+1 e
    - 5% a riserva legale;                                                                                      le scritture relative al riparto dell’utile d’esercizio.
    - 10% a riserva straordinaria;
    - 5% come compenso agli amministratori;
    - la parte residua come dividendo agli azionisti.
Il candidato proceda a redigere in partita doppia le scritture di riapertura all’1/1 dell’esercizio n+1 e                                                               ***
le scritture relative al riparto dell’utile d’esercizio.


Daniela Coluccia                Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                         27    Daniela Coluccia                Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                          28
Il candidato indichi la natura completa dei seguenti conti:
                                                                                                                                       ***


Cassa                                                                                Il candidato inserisca i seguenti conti negli schemi di bilancio:
Capitale sociale
                                                                                     Cassa                                                IVA ns debito
Prodotti c/vendite
                                                                                     Capitale sociale                                     Debiti vs fornitori
Effetti passivi
                                                                                     Prodotti c/vendite                                   Azionisti c/dividendi
Riserva legale
                                                                                     Effetti passivi                                      Effetti attivi
Utile d’esercizio
                                                                                     Riserva legale                                       Fitti attivi
Materie c/acquisti
                                                                                     Utile d’esercizio                                    Avanzo utile
Fabbricati
                                                                                     Materie c/acquisti                                   Perdita d’esercizio
Riserva statutaria
                                                                                     Fabbricati                                           Spese di consulenza
Iva ns credito
                                                                                     Riserva statutaria                                   Ricavi da servizi
Amministratori c/competenze
                                                                                     Iva ns credito                                       Salari e stipendi
Crediti vs clienti
                                                                                     Amministratori c/competenze                          Erario c/IVA (passivo)
IVA ns debito
                                                                                     Crediti vs clienti                                   Banca c/c attivo
Debiti vs fornitori
Azionisti c/dividendi
Effetti attivi
Fitti attivi
                                                                                              Stato patrimoniale                                         Conto economico
Avanzo utile
Perdita d’esercizio
Spese di consulenza
Ricavi da servizi
Salari e stipendi
Erario c/IVA (passivo)
Banca c/c attivo




Daniela Coluccia            Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità   29   Daniela Coluccia             Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità        30
SOLUZIONI ESERCIZI RIEPILOGATIVI DI PAGG. 26-30                             CE                              a      Utile d’esercizio                                2.000
                                                                                                 SP                              a      Diversi                                        314.000
                                                                                                                                 a      Cassa                              182.000
Clienti                           a     Diversi                                          7.200                                   a      Clienti                             13.000
                                  a     Prodotti c/vendite                     6.000                                             a      Impianti                           100.000
                                  a     Iva ns debito                          1.200                                             a      Erario c/IVA                        19.000
Banca c/c                         a     Clienti                                          2.500   Diversi                         a      SP                                             314.000
Effetti attivi                    a     Clienti                                          4.700   Capitale sociale                                                          300.000
Banca c/c                         a     Effetti attivi                                   4.700   Utile d’esercizio                                                           2.000
                                                                                                 Effetti passivi                                                            12.000
                                            ***                                                  Anno n+1:
                                                                                                 Diversi                         a      Diversi                                        314.000
Diversi                           a     Fornitori                                        6.000   Cassa                                                                     182.000
Materie c/acquisti                                                             5.000             Clienti                                                                    13.000
Iva ns credito                                                                 1.000             Impianti                                                                  100.000
Fornitori                         a     Banca                                            6.000   Erario c/IVA                                                               19.000
                                                                                                                                 a      Capitale sociale                   300.000
                                            ***                                                                                  a      Utile d’esercizio                    2.000
                                                                                                                                 a      Effetti passivi                     12.000
Diversi                           a     Debiti diversi                                  12.000   Utile d’esercizio               a      Diversi                                           2.000
Macchinari                                                                    10.000                                             a      Riserva legale                           100
Iva ns credito                                                                 2.000                                             a      Riserva statutaria                       200
Debiti diversi                    a     Banca c/c                                        6.000                                   a      Riserva straordinaria                    400
Debiti diversi                    a     Effetti passivi                                  6.000                                   a      Amministratori c/competenze              100
Effetti passivi                   a     Banca c/c                                        6.000                                   a      Azionisti c/dividendi                  1.200

                                            ***                                                                                              ***

Anno n                                                                                           Diversi                     a       Debiti vs fornitori                          9.600
Cassa                             a     Capitale sociale                               300.000   Materie c/acquisti                                                    8.000
Diversi                           a     Fornitori                                      120.000   Iva ns credito                                                        1.600
Impianti                                                                     100.000             Diversi                     a       Debiti vs fornitori                          2.400
Iva ns credito                                                                20.000             Spese per servizi                                                     2.000
Fornitori                         a     Cassa                                          120.000   Iva ns credito                                                          400
                                                                                                 Debiti vs fornitori         a       Banca c/c                                    2.400
Diversi                           a     Fornitori                                       12.000
Materie c/acquisti                                                            10.000             Crediti vs clienti          a       Diversi                                     16.800
Iva ns credito                                                                 2.000                                         a       Prodotti c/vendite               14.000
Fornitori                         a     Effetti passivi                                 12.000                               a       Iva ns debito                     2.800
Clienti                           a     Diversi                                         18.000   Iva ns debito               a       Erario c/IVA                                 2.800
                                  a     Prodotti c/venditi                    15.000             Erario c/IVA                a       Iva ns credito                               2.000
                                  a     Iva ns debito                          3.000             Erario c/IVA                a       Banca c/c                                    8000
Cassa                             a     Clienti                                          5.000
Erario c/IVA                      a     IVA ns credito                                  22.000                                               ***
IVA ns debito                     a     Erario c/IVA                                     3.000
Fitti passivi                     a     Cassa                                            3.000
∗∗∗ASSESTAMENTO∗∗∗                      ∗∗∗ASSESTAMENTO∗∗∗                                       Diversi                     a       Debiti vs fornitori                         18.000
CE                                a     Diversi                                         13.000   Materie c/acquisti                                                   15.000
                                  a     Materie c/acquisti                    10.000             Iva ns credito                                                        3.000
                                  a     Fitti passivi                          3.000             Diversi                     a       Debiti vs fornitori                          4.800
Prodotti c/vendite                a     CE                                              15.000   Spese per servisi                                                     4.000
                                                                                                 Iva ns credito                                                          800
Daniela Coluccia         Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                 31    Daniela Coluccia      Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                    32
Debiti vs fornitori         a          Banca c/c                                    4.800                                                     ***
Crediti vs clienti           a         Diversi                                     24.000
                             a         Prodotti c/vendite               20.000
                             a         Iva ns debito                     4.000                      CE                             a     Diversi                                   32.000
Iva ns debito                a         Erario c/IVA                                 4.000                                          a     Merci c/acquisti              22.000
                            d.d.
Erario c/IVA                 a         Iva ns credito                               3.800                                          a     Salari e stipendi             10.000
                            d.d.
Erario c/IVA                 a         Banca c/c                                      200
                                                                                                    Diversi                        a     CE                                        34.000
                                                                                                    Prodotti c/vendite                                                 32.000
                                               ***                                                  Ricavi da servizi                                                   2.000
                                                                                                    CE                             a     Utile d’esercizio                          2.000
                                                                                                    SP                             a     Diversi                                   30.000
Diversi                            a      Debiti diversi                            9.600                                          a     Cassa                          1.000
Merci c/acquisti                                                         8.000                                                     a     Banca                          8.000
Iva ns credito                                                           1.600                                                     a     Crediti vs clienti             6.000
Debiti diversi                     a      Banca c/c                                 1.600                                          a     Impianti                       5.000
Debiti diversi                     a      Effetti passivi                           8.000                                          a     Macchinari                    10.000
Effetti passivi                    a      Banca c/c                                 8.000           Diversi                        a     SP                                        30.000
                                                                                                    Effetti passivi                                                    10.000
                                               ***                                                  Debiti vs fornitori                                                 6.000
                                                                                                    Capitale sociale                                                   12.000
                                                                                                    Utile d’esercizio                                                   2.000
Clienti                            a      Diversi                                  24.000
                                   a      Prodotti c/vendite            20.000                                                                ***
                                   a      Iva ns debito                  4.000
Diversi                            a      Clienti                                   4.000
Cassa                                                                    2.000                      Diversi                        a     Diversi                                    520.000
Banca c/c                                                                2.000                      Banca c/c                                                             50.000
Effetti attivi                     a      Clienti                                  20.000           Clienti                                                              100.000
Banca c/c                          a      Effetti attivi                           20.000           Effetti attivi                                                        20.000
                                                                                                    Impianti                                                             150.000
                                                                                                    Macchinari                                                           200.000
                                               ***                                                                                 a     Fornitori                        80.000
                                                                                                                                   a     Mutui passivi                   200.000
                                                                                                                                   a     Capitale sociale                200.000
Diversi                            a      Diversi                                  1.600.000                                       a     Riserva legale                   10.000
Banca c/c                                                                200.000                                                   a     Riserva straordinaria            10.000
Clienti                                                                  500.000                                                   a     Utile d’esercizio                20.000
Effetti attivi                                                            50.000                    Utile d’esercizio              a     Diversi                                     20.000
Impianti                                                                 350.000                                                   a     Riserva legale                    1.000
Macchinari                                                               500.000                                                   a     Riserva straordinaria             2.000
                                   a      Fornitori                      300.000                                                   a     Amministratori c/competenze       1.000
                                   a      Mutui passivi                  600.000                                                   a     Azionisti c/dividendi            16.000
                                   a      Capitale sociale               400.000
                                   a      Riserva legale                  50.000                                                              ***
                                   a      Riserva straordinaria          150.000
                                   a      Utile d’esercizio              100.000
Utile d’esercizio                  a      Diversi                                   100.000
                                   a      Riserva legale                   5.000
                                   a      Riserva straordinaria           10.000
                                   a      Amministratori c/competenze      5.000
                                   a      Azionisti c/dividendi           80.000


Daniela Coluccia      Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                        33   Daniela Coluccia      Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità                   34
Natura dei conti                                                                           Voci in bilancio
Cassa                            c/numerario certo attivo                                  Cassa                                SP dare
Capitale sociale                 c/economico di capitale positivo                          Capitale sociale                     SP avere
Prodotti c/vendite               c/economico di reddito acceso a ricavi d’esercizio        Prodotti c/vendite                   CE avere
Effetti passivi                  c/numerario assimilato passivo                            Effetti passivi                      SP avere
Riserva legale                   c/economico di capitale positivo                          Riserva legale                       SP avere
Utile d’esercizio                c/economico di capitale positivo                          Utile d’esercizio                    SP avere e CE dare
Materie c/acquisti               c/economico di reddito acceso a costi d’esercizio         Materie c/acquisti                   CE dare
Fabbricati                       c/economico di reddito acceso a costi pluriennali         Fabbricati                           SP dare
Riserva statutaria               c/economico di capitale                                   Riserva statutaria                   SP avere
Iva ns credito                   c/numerario assimilato attivo                             Iva ns debito                        SP avere
Amministratori c/competenze      c/numerario assimilato passivo                            Amministratori c/competenze          SP avere
Clienti                          c/numerario assimilato attivo                             Crediti verso clienti                SP dare
Iva nostro debito                c/numerario assimilato passivo                            Iva ns debito                        SP avere
Debiti vs fornitori              c/numerario assimilato passivo                            Debiti vs fornitori                  SP avere
Azionisti c/dividendi            c/numerario assimilato passivo                            Azionisti c/dividendi                SP avere
Effetti attivi                   c/numerario assimilato attivo                             Effetti attivi                       SP dare
Fitti attivi                     c/economico di reddito acceso a ricavi d’esercizio        Fitti attivi                         CE avere
Avanzo utile                     c/economico di capitale                                   Avanzo utile                         SP avere
Perdita d’esercizio              c/economico di capitale                                   Perdita d’esercizio                  SP dare e CE avere
Spese di consulenza              c/economico di reddito acceso a costi d’esercizio         Spese di consulenza                  CE dare
Ricavi da servizi                c/economico di reddito acceso a ricavi d’esercizio        Ricavi da servizi                    CE avere
Salari e stipendi                c/economico di reddito acceso a costi d’esercizio         Salari e stipendi                    CE dare
Erario c/IVA                     c/numerario assimilato (attivo o passivo)                 Erario c/IVA (passivo)               SP avere
Banca c/c attivo                 c/numerario certo attivo                                  Banca c/c (attivo)                   SP dare
                                            ***
Daniela Coluccia         Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità            35   Daniela Coluccia         Economia aziendale – Esercitazioni di contabilità   36
CAPITALE/PATRIMONIO E REDDITO D’ESERCIZIO IN UN’AZIENDA (COSTITUITA IN FORMA NON SOCIETARIA)


In data 1/10/20n2 il Sig. Solys costituisce – mediante versamento in un c/c bancario – un’impresa individuale di produzione di solai con capitale di
euro 500.000:                                         1/10
                              Banca c/c                 a   Capitale netto                   500.000

Lo Stato Patrimoniale di costituzione dell’impresa Solys è il seguente:


                      Impresa Solys Solai                                   Durante l’anno 20n2 l’impresa Solys effettua le seguenti operazioni (si trascuri per semplicità
                STATO PATRIMONIALE 1/10/N2 (€/000)
                                                                            l’IVA):
 Attività (A)                                   Passività e netto (P)
                                                                                -   15/10 acquisto materie per euro 400 (con bonifico bancario)
 BANCA C/C                 500 CAPITALE NETTO                   500             -   20/11 vendita prodotti per euro 500 (con bonifico bancario)
                                                                                -   31/12 acquisto di macchine per 400 (a dilazione)
 TOT. ATTIVO               500 TOT. PASSIVO E NETTO             500

Il bilancio dell’impresa Solys al 31/12/20n2 (ottenuto dopo la redazione delle scritture contabili del periodo 1/10-31/12) è il seguente:

            CONTO ECONOMICO 1/1/n2-31/12/n2 (€/000)                                                            STATO PATRIMONIALE 31/12/n2 (€/000)
                                                                                                                                                              Capitale di
  ACQUISTI MERCI       400 VENDITE PRODOTTI                      500                               BANCA C/C              600 DEBITI                  400     credito (CC)

                                                                                                   MACCHINE                 400 CN                    500    Capitale proprio
                             400                                                                                                 UTILE D’ ES          100    o capitale netto
  UTILE D’ESERCIZIO          100
  TOT. A PAREGGIO            500 TOTALE A PAREGGIO               500
                                                                                                   TOT. PAREGGIO          1.000 TOTALE A PAREGGIO    1.000

CN1/10/20n2 = 500

CN31/12/20n2 = CN1/10/20n2 + Reddito anno 20n2
CN31/12/20n2 = 500 + 100 = 600

∆CN[31/12/n2 − 1/10/n2 ]= reddito dell’esercizio 20n2 ottenuto dalla differenza tra i ricavi dell’esercizio (500) e i costi dell’esercizio (400).



Daniela Coluccia                            Esercitazioni di contabilità                                                                                                        37




In un’impresa individuale il reddito è di “proprietà” del titolare che ne può disporre come crede. Il reddito rappresenta la remunerazione del fattore
in posizione residuale, rappresentato dal capitale investito dal proprietario (inizialmente pari a 500) e dall’eventuale lavoro che il titolare ha prestato
nell’impresa.
In particolare, il reddito in un’impresa individuale può avere due destinazioni:


                                                        I)  Può essere prelevato dal titolare dell’impresa come remunerazione del capitale che ha investito
Reddito esercizio 20n2 = 100                                nell’attività aziendale.
                                                        II) Può essere reinvestito nell’attività aziendale e girato nel conto del capitale netto.


Si ipotizzi che il sig. Solys in data 31/03/20n3 decida di prelevare 60 e di reinvestire nell’attività aziendale 40.
Le rilevazioni contabili sono le seguenti:

                                                                   31/03
                        Utile d’esercizio                               a       Banca c/c                                                      60
                                                                   31/03
                        Utile d’esercizio                               a       Capitale netto                                                 40


Lo Stato patrimoniale successivo alla distribuzione del reddito è il seguente:

                 STATO PATRIMONIALE 31/03/n3 (€/000)
   BANCA C/C                540 DEBITI                           400
                                                                                Capitale proprio
   MACCHINE                   400 CN                             540            o capitale netto


   TOT. PAREGGIO              940 TOTALE A PAREGGIO              940


CN31/03/20n3 = 540 (comprensivo del capitale iniziale di 500 e dell’utile reinvestito nell’attività aziendale di 40).




Daniela Coluccia                            Esercitazioni di contabilità                                                                                                        38
IL CAPITALE NETTO E LE SUE PARTI IDEALI O QUOTE IDEALI NELLE AZIENDE COSTITUITE SOTTO FORMA DI SOCIETÀ


                                                                        CAPITALE SOCIALE
                                                                                                             di   UTILI (utili   non distribuiti)
Nelle società il CAPITALE NETTO (O PATRIMONIO                                                                                      Esempi:
                                                                                    RISERVE
NETTO) è composto da varie quote ideali:
                                                                                                                                   • Sottoscrizione dei soci oltre il
                                                                                                                                     valore nominale delle azioni
                                                                        UTILI/PERDITE                        di CAPITALE           • Riserve di rivalutazione
                                                                                                                                     monetaria

Nel momento della costituzione di una società (t=0) il capitale netto coincide con il capitale sociale (ad esclusione dell’ipotesi di emissione delle
azioni sopra la pari); nel corso della vita aziendale, per effetto della gestione, il capitale netto tende a divergere dal capitale sociale e a comprendere
le altre quote ideali del netto.

          t=0                                                                         t=n

            CS                              gestione                                   CN

        CN = CS                                                                      CN ≠ CS

       Consideriamo lo S.P. di costituzione dell’azienda X S.p.A. che nasce in data 31/12/20n2 (data di iscrizione nel registro delle imprese):

                                                                           Azienda X S.p.A.                                        Il CAPITALE SOCIALE è composto da:
                                                                                                                                   • n. 1.000.000 azioni ordinarie
                                                                   STATO PATRIMONIALE 31/12/20N2 (€/000)
                                                    Attività (A)                                    Passività e netto (P)          • valore nominale di n.1 azione = 1 euro
                                                                                                                                   • i soci hanno corrisposto per ogni azione 1
                                                    BANCA C/C                1.000 CAPITALE SOCIALE               1.000                euro (sottoscrizione alla pari: prezzo=valore
                                                                                                                                       nominale unitario)
                                                    TOT. ATTIVO              1.000 TOT. PASSIVO + NETTO           1.000


CN31/12/n2 = 1.000
Daniela Coluccia                        Esercitazioni di contabilità                                                                                                         39




                                                                                                                                CONTO ECONOMICO 1/120N3-31/12/20N3 (€/000)
   Durante l’esercizio 20n3                              Ricavi da vendite = 200 (contanti)
                                                                                                                            ACQUISTI       140 VENDITE                       200
   sono avvenute le seguenti
   operazioni (si supponga di                            Costi per acquisti = 140 (contanti)                                TOT. COSTI           140
   trascurare il fattore tributario):                                                                                       REDDITO D’ES.         60
                                                                                                                            TOT. PAREGGIO        200 TOTALE                  200




                                                                            Azienda X S.p.A.
                                                                   STATO PATRIMONIALE 31/12/20N3 (€/000)
   Lo Stato Patrimoniale al                         Attività (A)                                    Passività e netto (P)
   31/12/20n3 si presenta
                                                    BANCA C/C                1.060 CAPITALE SOCIALE               1.000
   come segue:                                                                      UTILE20N3                        60     CP

                                                    TOT. ATTIVO              1.060 TOT. PASSIVO E NETTO           1.060




   CN31/12/n3 = CN31/12/n2 + Reddito20n3 = 1.000 + 60 = 1.060




Daniela Coluccia                        Esercitazioni di contabilità                                                                                                         40
In una società il reddito è di “proprietà” dei detentori del capitale sociale (gli azionisti/soci della società) che esprimono la loro volontà in un organo
societario denominato Assemblea dei soci.
Il reddito rappresenta la remunerazione del fattore in posizione residuale, rappresentato dal capitale investito dai soci/azionisti.
L’Assemblea che approva il bilancio decide in merito alla distribuzione del reddito.
L’articolo 2430 del codice civile impone che il 5% dell’utile sia obbligatoriamente accantonato nella riserva legale, fino a quando quest’ultima sia
pari al 20% del CS (raggiunto questo livello l’accantonamento del 5% non è più obbligatorio).
Decurtato l’accantonamento obbligatorio a riserva legale, il reddito residuo (95% del totale) in una società può avere due destinazioni:

                                  I)      Può essere prelevato dai soci/azionisti sotto forma di dividendo (che rappresenta la remunerazione del capitale che
Reddito esercizio                         hanno investito nella società con l’acquisto di quote/azioni del capitale sociale).

                                  II)     Può essere reinvestito nell’attività aziendale e girato in conti economici di capitale denominati “riserve” (si tratta di
                                          riserve di utili facoltative).




Le rilevazioni contabili sono le seguenti:


                    Utile d’esercizio                       a    Diversi                                                   Tot.
                                                                 Riserva legale                                  x
                                                                 Riserva straordinaria                           y
                                                                 Azionisti c/dividendi                           z
                    Azionisti c/dividendi                   a    Banca c/c                                                      z




Daniela Coluccia                        Esercitazioni di contabilità                                                                                                            41




 1a ipotesi :


                                                                 5% riserva           Supposto che non siano state                             Azienda X S.p.A.
   Si supponga che l’Assemblea                                                        effettuate operazioni nel
                                                                 legale = 3                                                             STATO PATRIMONIALE 30/4/20N4
   dei soci il 30/04/20n4 decida                UTILE                                 periodo 1/1 – 30/4, lo SP si
                                                                                                                     Attività (A)                                    Passività e netto (P)
   di distribuire l’utile come segue:             60                                  presenterà come segue:                                                CS                    1.000
                                                                 Il resto è                                          BANCA C/C                      1.060 UTILE DA DISTRIB.          57
                                                                 distribuito                                                                                RISERVA LEGALE            3
                                                                 ai soci = 57
                                                                                                                     TOT. ATTIVO                    1.060 TOT. A PAREGGIO         1.060




                                                                                                         Azienda X S.p.A.
   Se il dividendo è pagato ad esempio per cassa il                                                  STATO PATRIMONIALE 30/6/20N4
                                                                                      Attività (A)                                  Passività e netto (P)
   30/6/20n4, a questa data lo SP si presenta come                                                                 CS                            1.000
   segue (supposto che non siano state effettuate nel                                 BANCA C/C              1.003 RISERVA LEGALE                    3
   corso del tempo altre operazioni):

                                                                                      TOT. ATTIVO            1.003 TOT. A PAREGGIO               1.003



   CN30/04/n4 = 1.000 + 3 = 1.003




Daniela Coluccia                        Esercitazioni di contabilità                                                                                                            42
2a ipotesi :                                                                         Supposto che non siano state
                                                                 5% riserva
                                                                 legale = 3               effettuate operazioni nel
                                                                                          periodo 1/1 – 30/4, lo SP si
                                                                                          presenterà come segue:
   Si supponga che l’Assemblea
                                                                 Dividendi
   dei soci il 30/04/20n4 decida                UTILE            per euro 27
   di distribuire l’utile come segue:             60
                                                                                                                                             Azienda X S.p.A.
                                                                 Il resto a                                                           STATO PATRIMONIALE 30/4/20N4
                                                                 riserva                                             Attività (A)                                  Passività e netto (P)
                                                                 straordinaria                                                                          CS                      1.000
                                                                 = 30                                                BANCA C/C                    1.060 UTILE DA DISTRIB.          27
                                                                                                                                                        RISERVA LEGALE              3
                                                                                                                                                        RISERVA
                                                                                                                                                        STRAORDINARIA               30

                                                                                                                     TOT. ATTIVO                  1.060 TOT. A PAREGGIO         1.060




                                                                                                     Azienda X S.p.A.
                                                                                                STATO PATRIMONIALE 30/6/20N4
   Se il dividendo è pagato ad esempio per cassa il                              Attività (A)                                  Passività e netto (P)
   30/6/20n4, a questa data lo SP si presenta come                                                              CS                          1.000
   segue (supposto che non siano state effettuate nel                            BANCA C/C               1.033 RISERVA LEGALE                   3
                                                                                                                RISERVA
   corso del tempo altre operazioni):
                                                                                                                STRAORDINARIA                   30

                                                                                 TOT. ATTIVO             1.033 TOT. A PAREGGIO              1.033

   CN30/04/n4 = 1.000 + 3 + 30 = 1.033




Daniela Coluccia                        Esercitazioni di contabilità                                                                                                          43




                                               Esempio di riserva di capitale: la riserva sovrapprezzo azioni


Sia data la società GULP che, al 31/12/n3 presenta la seguente situazione patrimoniale:

                           SP31/12/03
   BANCA                   200 DEBITI                      800
   CREDITI                 600 CS                        1.000            Il capitale sociale, pari a 1.000
   MACCHINARI            1.200 RISERVA LEGALE              200            euro, è composto da 1.000                         CN31/12/n3 = 1.000 + 200 = 1.200
                                                                          azioni del valore nominale
   TOTALE                2.000 TOTALE                    2.000
                                                                          unitario di 1 euro.


Il 30/04/n4 la società decide di incrementare il proprio capitale sociale, mediante l’emissione di ulteriori 1.000 azioni del valore nominale di 1 euro
ciascuna.
L’emissione avviene “sopra la pari” con un prezzo di emissione unitario pari a euro 1,2 per azione.
Per ogni azione l’azionista paga pertanto 1 euro di valore nominale e 0,2 euro di sovrapprezzo azione.

Somme incassate dalla società           =     n° azioni emesse × prezzo di vendita unitario                   1.000 × 1,2 = 1.200 euro
Incremento di CS                        =     n° azioni emesse × valore nominale unitario                     1.000 × 1 = 1.000 euro

Dopo l’operazione – supposto che i versamenti degli azionisti siano stati effettuati nel c/c bancario e che non siano state effettuate ulteriori
operazioni di gestione – lo SP si presenterà come segue:

                           SP30/04/n4
   BANCA                 1.400 DEBITI                      800             Il capitale sociale, pari a 2.000 euro, è composto da 2.000 azioni del valore
   CREDITI                 600 CS                        2.000             nominale unitario di 1 euro.
   MACCHINARI            1.200 RSA                         200             Riserva di capitale
                                 RISERVA LEGALE            200             Riserva di utili
   TOTALE                3.200   TOTALE                  3.200

CN30/04/n4 = 2.000 + 200 + 200 = 2.400


Daniela Coluccia                        Esercitazioni di contabilità                                                                                                          44
Parte successiva ... Annulla